Molte famiglie hanno deciso di mettere in pratica alcuni accorgimenti per non essere complici dell'inquinamento ambientale e salvaguardare la propria salute. Tra le cause dell'inquinamento vi è il problema delle bottiglie di acqua in PET che, anche se andrebbero riciclate, finiscono ogni anno negli oceani in quantità industriali. Per questo motivo è consigliabile l'utilizzo dei filtri per l'acqua che fuoriesce dai rubinetti di casa, per risparmiare e utilizzare esclusivamente bottiglie di vetro.

Il problema dell'inquinamento

Le bottiglie d'acqua che acquistiamo regolarmente presso i supermarket delle nostre città sono monouso in PET e andrebbero riciclate dato che non dovrebbero essere riutilizzate. Purtroppo solo il 25% della plastica viene riciclata, mentre la restante parte finisce ogni anno negli oceani. I paesi che inquinano maggiormente le acque della California e le Hawaii sono la Cina, l'Indonesia, Le Filippine e il Vietnam. In molti si chiederanno come il mare riesca a smaltire tutta questa plastica, difatti gli studiosi hanno deciso di condividere con i curiosi che quest'ultima riesce a degradarsi rapidamente. Le correnti e i raggi solari dovrebbero rendere meno spessa la plastica delle bottiglie che, riducendosi in piccoli frammenti, riescono ad essere il pasto degli animali marini. In conclusione, gli esseri umani si cibano di pesci che in passato si sono nutriti dei nostri rifiuti in plastica.

La soluzione

Per ovviare a questo problema, ogni essere umano dovrebbe munirsi di bottiglie di vetro da riempire con acqua del rubinetto. Quest'ultima, oltre ad essere inquinata, contiene anche un battericida presente dagli acquedotti che prende il nome di cloro. Il cloro è dannoso per la salute dell'essere umano e può essere correlato alla causa scatenante del cancro, arteriosclerosi, colesterolo e infarto. Per rendere potabile l'acqua è possibile utilizzare dei filtri che permettono di eliminare queste sostanze, come anche il piombo e il rame. Con oltre quindici anni di esperienza, passati al servizio di aziende e privati, noi di H2O siamo il punto di riferimento per il noleggio, la manutenzione o per l'acquisto di qualsiasi sistema professionale per l'acqua da bere. Grazie al nostro sito web sarà possibile acquistare vari macchinari, sia economici sia costosi, in grado di depurare l'acqua e renderla potabile in qualsiasi momento della giornata.

I rischi del filtraggio dell'acqua

Quando l'acqua viene filtrata attraverso gli appositi macchinari, non sempre risulta potabile al 100%. Secondo il Ministero della Salute, i filtri aumentano la formazione di batteri e l'acqua potrebbe essere contaminata a tal punto da mettere a rischio l'incolumità dell'uomo. L'utilizzo di questo sistema nel luogo periodo può eliminare completamente il magnesio e il calcio aumentando la formazione del sodio, potassio e alcuni elementi metallici tossici come l'argento. Per questo motivo, sarà necessario analizzare l'acqua che fuoriesce dalle tubature e cambiare spesso il filtro dell'acqua.

I benefici dell'acqua filtrata

L'acqua filtrata può essere utilizzata anche per uso alimentare ed è adatta per depurare l'organismo ed eliminare scorie e tossine accumulate nel corso del tempo. Il suo sapore è gradevole, ha un odore piacevole e un colore cristallino. Riesce a riequilibrare i valori del pH gastrico, favorisce il superamento degli stati di acidità, può essere utilizzata per la preparazione del latte artificiale per i neonati, riduce il tempo della digestione, aiuta i disturbi legati all'apparato urinario e regolarizza l'intestino.