Un adulto medio è fatto dal 60% di acqua. L’acqua è vita, l’acqua siamo noi. Più che quello che mangiamo, possiamo dire di essere quello che beviamo. Controllare, dunque, che tipo di acqua assumiamo è fondamentale.

Seppur qualcuno, specialmente in Italia, può dirsi fortunato perché vive in luoghi in cui l’acqua che riceve sembra essere pulita, nessuno deve cadere nell’inganno di considerare la propria acqua totalmente pura.

Certo, le autorità e i comuni sono obbligati a controllare che i valori della rete idrica mantengano certi standard, ma non sempre svolgono il loro compito in maniera efficace. Considerate, addirittura, che alcune sostanze che rientrano in questi standard in un’acqua pura non ci dovrebbero essere.

Le sostanze nocive

Due esempi tra tutti: il cloro e il fluoro. Entrambi gli agenti chimici vengono aggiunti nell’acqua per aumentarne la salubrità, per eliminare batteri e virus. Tuttavia, dovrebbero essere tolti prima che l’acqua arrivi nelle nostre case. Il cloro, per giunta, influenza, secondo alcune ricerche, la possibilità di avere dei figli con delle malattie fin dalla nascita.

Il piombo è un’altra sostanza che rischia di essere presente nelle nostre acque quando non dovrebbe. Questa volta la responsabilità è di chi fa i controlli: tubi vecchi, misure di risparmio e poca cura del sistema sono tutti fattori che favoriscono la diffusione del piombo, che spesso si rivela letale.

L’ultima minaccia effettiva sono i nitrati, che dipendono, invece, dalla vicinanza a delle aree industriali che producono delle scorie non smaltite come si deve. I nitrati si insinuano nelle falde avendo accesso, così, alle nostre tubature.

Per quanto riguarda i virus, infine, di cui molti spesso si preoccupano, bisogna ammettere che l’unico modo per eliminarli del tutto è bollire l’acqua prima di berla. Tuttavia, un buon sistema di filtraggio può assolutamente evitare molti più virus di quanto non ne eviti un normale rubinetto.

Bere acqua filtrata protegge da tutti questi rischi. Fare questa scelta è un investimento innanzitutto su se stessi, sulla propria salute. Come vedremo, però, i vantaggi di un sistema di filtraggio non finiscono qui.

Ambiente e denaro

Prima di tutto, bisogna dire che questa scelta è un enorme bene per l’ambiente: avere accesso a un’acqua filtrata vi permette di non comprare più delle bottiglie, sia di plastica che di vetro, riducendo, così, il vostro impatto ambientale.

In una società in cui la comunità scientifica continua a lanciare degli ultimatum sulla situazione del nostro pianeta, fare scelte consapevoli e responsabili come questa è un grande passo avanti per sé e per gli altri.

D’altra parte, però, dobbiamo anche dire che installare un impianto di filtraggio comporta anche un grande risparmio di denaro. Considerate anche solo le bottiglie di cui si parlava prima. In più, l’acqua filtrata ha anche il vantaggio di avere meno bisogno dei saponi per separare i grassi saturi (lo sporco) dal resto. Meno sapone significa ancora una volta più risparmio.

Sono piccole cose, certo, ma col tempo i risparmi si sommeranno e la vostra scelta diventerà un vantaggio per tutti.

Sistemi di filtraggio

I sistemi di filtraggio sono diversi in base alle esigenze di ciascuno. Il primo e il più semplice è quello dei boccioni d’acqua. Ovviamente lo svantaggio principale, rispetto agli altri metodi, è il dover sempre essere riforniti delle taniche, ma è sicuramente un primo passo.

Se siete una piccola impresa, ad esempio, e decidete di avere dell’acqua filtrata nei vostri uffici, questa potrebbe essere una buona scelta, dinamica, agile e economica.

Poi c’è l’osmosi inversa, il sistema più diffuso ed efficace. Ideale per famiglie e aziende, tramite dei serbatoi e dei sistemi di filtraggio depurerete tutta l’acqua di cui avete bisogno. È una soluzione elegante, che si adatta facilmente a tutte le necessità essendo disponibile in molte varianti con portate diverse.

Infine, abbiamo i prodotti legati al mondo della rete idrica. Le casette dell’acqua, in particolare, ultimamente stanno riscuotendo molto successo e molti comuni d’Italia le stanno adottando. Una casetta dell’acqua è un enorme servizio alla cittadinanza, che può avere acqua filtrata a prezzi bassissimi, ma è anche un prodotto che viene ammortizzato in tempi relativamente brevi.

Concludendo

Insomma, i sistemi di filtraggio dell’acqua sono importanti e lo diventeranno sempre di più nei prossimi anni. La nostra salute e quella dell’ambiente dipendono anche da questa scelta che ognuno di noi può fare.

Che voi siate privati, aziende, comuni o altro ancora, c’è sempre una soluzione adeguata per ogni esigenza, basta solo fare il primo passo.